Trenitalia: Carta Blu per il treno

Se sei una persona affetta da disabilità e titolare dell’indennità di accompagnamento, Trenitalia ti dà diritto alla Carta Blu, che ti consente di usufruire della gratuità del viaggio per il tuo accompagnatore.

La Carta Blu di Trenitalia è una tessera gratuita nominativa riservata alle persone con disabilità o mobilità ridotta. La Carta Blu viene rilasciata ai titolari di indennità di accompagnamento e consente al titolare di acquistare un unico biglietto al prezzo intero a tariffa regionale valido per sè e per il proprio accompagnatore. Se viaggi sui treni sui treni Intercity Notte, Intercity, Frecciabianca, Frecciargento e Frecciarossa, in 1ª e in 2ª classe, nei livelli di servizio Business, Premium e Standard e nei servizi cuccetta o vagone letto, ti verrà rilasciato un unico biglietto Base al prezzo intero previsto per il treno utilizzato, valido sia per il titolare che per il suo accompagnatore. Sono esclusi dalle riduzioni il livello di servizio Executive e le vetture Excelsior. Per i viaggi sui treni nazionali, se il titolare della Carta Blu è un bambino da 0 a 15 anni non compiuti, il biglietto viene emesso con lo sconto del 50%, fermo restando l’applicazione della gratuità per l’accompagnatore. L’accompagnatore deve essere maggiorenne. 

Come richedere Carta Blu di Trenitalia?

Scopri come richiedere Carta Blu in modo gratuito e accedere alle agevolazioni.

La Carta Blu può essere richiesta in modo gratuito presso gli Uffici Assistenza Clienti o le biglietterie in stazione. Trenitalia rilascia la Carta Blu a tutti i titolari di indennità di accompagnamento, di cui alla Legge n° 18/80 e successive modificazioni ed integrazioni, e ai titolari di indennità di comunicazione, di cui alla Legge n° 381 del 26 maggio 1970, residenti in Italia. Posso richiedere Carta Blu:

  • Le persone che si muovono su sedia a rotelle
  • Le persone con problemi agli arti o con difficoltà di deambulazione
  • Le persone anziane
  • Le donne in gravidanza
  • I non vedenti o con disabilità visive
  • I non udenti o con disabilità uditive
  • Le persone con handicap mentale

 

Modulo Carta Blu Trenitalia

Scopri quali sono i documenti richiesti per ottenere la Carta Blu di Trenitalia e cosa dice la legislazione in merito.

Puoi usufruire della Carta Blu se sei una persona con disabilità titolare dell'indennità di accompagnamento, di cui alla Legge n° 18/80 e successive modificazioni e integrazioni, in particolare della Legge n° 508/1988 (ivi compresi i ciechi assoluti/totali),  e ai titolari di indennità di comunicazione, di cui alla Legge n° 381 del 26 maggio 1970, residenti in Italia.

Per avere titolo al rilascio della Carta Blu l’avente diritto deve dimostrare di rientrare nelle categorie su elencate, mediante consegna:

  • Di copia fotostatica del certificato rilasciato, dalle competenti Commissioni Mediche ASL o del verbale di accertamento di invalidità civile inviato dall’INPS, attestante il riconoscimento della persona a rientrare nelle categorie di cui all’art 1 della legge 18/80 e successive modifiche e integrazioni, in particolare della Legge n. 508/1988, o altra idonea certificazione attestante tale titolarità: copia della sentenza del Tribunale, in caso di riconoscimento dovuto a sentenza del  giudice, del diritto all’indennità di accompagnamento da parte dell'INPS; tessera  di  esenzione  al  ticket sanitario riportante  il  codice C  02,  che,  in  base  all’Allegato  12  del Decreto  del  Ministero  dell'Economia  e  delle  Finanze,  17  marzo  2008,  concernente  il  modello  di  ricettario  medico  a carico  del  Servizio  sanitario  nazionale,  prevede  la  descrizione  “Invalidi  civili  al  100%  di  invalidità  con  indennità  di accompagnamento” (ex art. 6 comma 1 lett. e)  del D.M. 01.02.1991);
  • Per i ciechi assoluti/totali, in alternativa a quanto previsto nel punto precedente, può essere fornita anche copia fotostatica della certificazione di riconoscimento della cecità assoluta/totale, ai sensi della Legge 138/2001 art. 2 e della legge 27.5.1970 n. 382, da parte delle competenti Commissioni Mediche ASL o INPS;
  • Per i sordomuti la produzione in copia fotostatica della certificazione di riconoscimento del sordomutismo, ai sensi della legge 26.5.1970, n. 381, da parte delle ASL o dell’INAIL o del verbale di accertamento inviato in via telematica da parte dell’INPS o la titolarità dell’indennità di comunicazione;
  • Del Modulo “Carta Blu” debitamente compilato e sottoscritto dal richiedente in conformità alla normativa in materia di protezione dei dati personali di cui al Regolamento UE 2016/679 e al Decreto legislativo 30 Giugno 2003 n° 196, come modificato dal Decreto legislativo 101/2018.

La Carta viene rilasciata, dietro esibizione di un documento di identificazione, presso gli Uffici Assistenza e, ove non presenti, presso le biglietterie di Stazione. La Carta Blu non viene rilasciata presso le Sale Blu.

Carta Blu di Trenitalia per disabili è gratis

✔ La Carta Blu è gratuita e valida cinque anni.

Cosa devi sapere sulla tessera per invalidi

Se l'invalidità è stata dichiarata revisionabile, la validità della Carta è pari a quella dichiarata nella certificazione di inabilità che ti è stata rilasciata e comunque non superiore ai cinque anni. In tal caso, puoi richiedere il rinnovo della Carta presentando la lettera dell’INPS dalla quale si deduca che sei in attesa della convocazione per la visita di revisione. Se nella lettera non è indicata la data della visita, la Carta può essere rinnovata per un anno a partire dalla data della lettera stessa. Se, invece, nella lettera è prevista la data della visita, può essere rinnovata fino a due mesi successivi alla data dell’appuntamento.

Assistenza invalidi Trenitalia

Il servizio di assistenza è effettuato da RFI (Rete Ferroviaria Italiana) ed è rivolto alle «persone con disabilità» o «persone a mobilità ridotta» (PMR).

Per richiedere il servizio di assistenza PRM puoi:

  • Inviare una e-mail ad una delle 14 Sale Blu RFI
  • Utilizzare il nuovo applicativo SalaBlu online
  • Recarti direttamente in una della 14Sale Blu dalle ore 6:45 alle 21:30 tutti i giorni, festivi inclusi
  • Telefonare a una delle 14 Sale Blu dalle ore 6:45 alle 21:30 tutti i giorni, festivi inclusi, tramite numero verde gratuito 800 90 60 60 (raggiungibile da telefono fisso) o numero nazionale a tariffazione ordinaria 02 32 32 32 (raggiungibile da telefono fisso e mobile)

Trenitalia e disabili: carrozzina in treno

I treni attrezzati

I treni a media e lunga percorrenza Frecciarossa, Frecciargento e Frecciabianca, Intercity sono dotati di una carrozza con posti attrezzati per il trasporto di due passeggeri su sedia a rotelle con altrettanti accompagnatori. Questo vagone è riconoscibile all'esterno: c'è l' apposito simbolo internazionale.

Lo spazio destinato ai viaggiatori su carrozzina dispone di ampio finestrino e vari accessori (tavolino, presa di corrente, pulsante di chiamata, ecc.). Si trova in prossimità di servizi igienici adeguatamente attrezzati.

Le regole

L'accesso alle carrozze avviene tramite carrello elevatore, manovrato da personale incaricato da RFI.

Le sedie a ruote in dotazione dei passeggeri con disabilità devono essere di:

  • Larghezza non superiore a 700 mm
  • Profondità non superiore a 1200 mm
  • Peso a pieno carico non superiore a 250 kg

 

Ferrovie dello Stato: agevolazioni per invalidi civili

Puoi usufruire delle agevolazioni previste da questa Concessione di viaggio se sei un invalido di guerra e per servizio (cittadino italiano residente in Italia) in possesso di libretto di viaggio modello I (n. 36), modello I bis (n. 37) o modello I ter (n. 38).

La Concessione Speciale VIII prevede per i viaggi isolati la riduzione del 30% sulla tariffa ordinaria a cui va aggiunto il cambio servizio a prezzo intero in caso di utilizzo di treni IC, ICN, Frecciabianca, Frecciarossa e Frecciargento o di cuccette e vagoni letto.

Se, invece, sei titolare di modello I (n. 36) o modello I bis (n. 37) e viaggi con l'accompagnatore la concessione prevede lo sconto del 30% sulla tariffa ordinaria e l'emissione di un biglietto valido per due persone. In caso di utilizzo di:

  • Treni IC – ICN , viene emesso un unico biglietto, valido per due persone, il cui importo è pari ad un viaggio con tariffa ordinaria scontata del 30% più un cambio servizio a prezzo intero.
  • Treni Frecciabianca, Frecciarossa e Frecciargento servizio cuccetta e VL, viene emesso un unico biglietto, valido per due persone, il cui importo è pari ad un viaggio con tariffa ordinaria scontata del 30% più due cambi servizio a prezzo intero (per il servizio cuccetta o VL il cambio servizio ha un prezzo fisso, per gli altri treni si applica un cambio servizio pari alla differenza rispetto ai prezzi interi a tariffa ordinaria ed uno pari alla differenza tra i prezzi interi per treni IC e quelli per il treno di categoria superiore con cui si vuole viaggiare).
  • Treni regionali, si applicano sconti ed agevolazioni diversificate dal grado di invalidità . Per i grandi invalidi è previsto uno sconto del 30% mentre per gli invalidi del 10% sulla tariffa regionale e regionale con applicazione sovraregionale. Se hanno diritto all’accompagnatore viene emesso un solo biglietto valido per due persone.

Sono esclusi dalle riduzioni il livello di servizio  Executive e le vetture Excelsior ed Excelsior E4. 

A bordo treno, oltre al biglietto di viaggio, è necessario esibire il documento concessionale e un documento di riconoscimento sia del titolare che dell’eventuale accompagnatore. Se ne sei sprovvisto, vieni regolarizzato con il pagamento della differenza fra il prezzo intero e quello ridotto fruito, più una penalità di €10.

Domande frequenti su Carta Blu Trenitalia

Hai dubbi su come funziona il servizio? Clicca sulle domande qui sotto per avere tutte le risposte!

La Carta Blu è valida solo sulle rotte nazionali e non è cumulabile con altre agevolazioni, fatta eccezione per le riduzioni accordate a ragazzi ed elettori. Se il titolare della carta è un bambino di età compresa tra 0 e 15 anni, il biglietto per il treno nazionale verrà emesso con il 50% di sconto (se l’accompagnatore è maggiorenne).

In caso di smarrimento, furto e distruzione della Carta non emessa in modalità ticketless, presentando la documentazione richiesta puoi chiedere il rilascio gratuito di un duplicato.

  • In caso di furto, alla richiesta di duplicato devi allegare la denuncia presentata all’Autorità di Polizia
  • In caso smarrimento o distruzione, devi allegare la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà

Sì. La Carta Blu è gratuita e valida cinque anni.

Se l'invalidità è stata dichiarata revisionabile, la validità della Carta è pari a quella dichiarata nella certificazione di inabilità che ti è stata rilasciata e comunque non superiore ai cinque anni. In tal caso, puoi richiedere il rinnovo della Carta presentando la lettera dell’INPS dalla quale si deduca che sei in attesa della convocazione per la visita di revisione. Se nella lettera non è indicata la data della visita, la Carta può essere rinnovata per un anno a partire dalla data della lettera stessa; se, invece, nella lettera è prevista la data della visita, può essere rinnovata fino a due mesi successivi alla data dell’appuntamento.

Se chiedi il rinnovo della Carta Blu contrassegnata dalla sigla "P", rilasciata in caso di invalidità dichiarata permanente, non devi presentare la documentazione attestante la titolarità all'indennità di accompagnamento.

Quando acquisti il biglietto, dovrai esibire la Carta Blu per ottenere l’agevolazione. Dovrai, inoltre, esibire sia la carta che il biglietto al Personale di Bordo qualora passasse per un controllo. Se sali sul treno senza acquistare il biglietto prima, non potrai utilizzare l’agevolazione.

Puoi acquistare il biglietto ridotto emesso in appoggio alla Carta anche presso le biglietterie di stazione, le agenzie di viaggio abilitate, le self service o chiamando il Call Center (numero a pagamento).

Al biglietto ridotto, relativo ai treni del servizio nazionale (ICN, IC, FB e AV), si applicano le condizioni commerciali previste per il biglietto base, a eccezione del cambio del nominativo che non è consentito

Le persone invalide e disabili possono richiedere la Carta Blu Trenitalia che dà diritto ad agevolazioni anche per gli accompagnatori. Scopri di più consultando la nostra pagina dedicata proprio alla Carta Blu