• Como

  • Varenna e Bellano

  • Bergamo

  • Mantova

  • Sirmione

  • Piacenza

  • Pavia

Partendo da Milano sarà rapido e facilissimo raggiungere tutte queste località che si trovano a pochi chilometri, ma soprattutto potrai lasciare a casa l’auto e muoverti comodamente in treno.

  1. A Como tra il lungolago, antiche mura e la fiera di Pasqua

Como è una delle mete più ambite nel periodo pasquale: quando il tepore primaverile comincia a farsi sentire è ideale passeggiare sul suo lungolago, perfino stendersi al parco o sulle sue spiagge. Inoltre Como è anche comodissima da raggiungere in treno: il tragitto da Milano dura soli 40 minuti e la stazione “Como Lago” è a due passi dalla piazza Cavour, nel cuore della città. Un giro in centro storico? Concediti un tour da piazza Duomo, attraverso i vicoli fino a Porta Torre e alle mura, che durante il periodo Pasquale prendono vita con un’amatissima fiera tradizionale, che richiama visitatori da tutta la provincia e non solo. Tra bancarelle di artigianato e golosità lasciati accompagnare lungo la città murata per proseguire la passeggiata ai giardini a Lago, al Tempio Voltiano, oppure proseguire fino alla Villa Olmo, splendida villa neoclassica sede di mostre ed esposizioni.

  1. Varenna e Bellano: un giro in battello tra borghi e scorci mozzafiato

Piccoli borghi affacciati sul Lago di Como, Varenna e Bellano si trovano precisamente sulla sponda lecchese. Mete turistiche molto amate d’estate,in primavera sono più tranquille e ideali da visitare con calma. Entrambe sono raggiungibili direttamente da Milano con un comodissimo treno. Per Bellano, per esempio, basta poco più di un’ora di treno, perfino diretto senza cambi! Una volta giunto in stazione, puoi raggiungere con pochi passi spiaggette suggestive, ristorantini con vista su lago montagne e l’imperdibile orrido, una gola vertiginosa che si può ammirare da un ponte panoramico.

Ad una fermata di treno, oppure di battello, trovi poi Varenna: un altro splendido borgo lacustre tutto da esplorare, a partire dai suoi vicoli, al ben conservato Castello di Vezio e all’elegante Villa Monastero, con i suoi giardini che in primavera sono fioriti e meravigliosi.

  1. Bergamo, antica bellezza e vista dall’alto

Tra le mete raggiungibili in giornata da Milano, e perfette per una gita nel periodo pasquale, sicuramente non può mancare la bella Bergamo. Situata sui colli ai piedi delle Alpi Orobie, Bergamo ha un centro storico davvero particolare: si chiama infatti “città alta”, cinta da mura, per distinguerla dal resto del centro abitato, che si trova invece ai suoi piedi. Bergamo è raggiungibile con un comodissimo regionale da Milano, in meno di un’ora si arriva a destinazione. La stazione si trova nella città bassa, da cui frequenti autobus locali ti accompagneranno alle porte di Bergamo Alta, oppure al suo interno, in un percorso suggestivo lungo le mura.

Il suo centro storico è magnifico, da esplorare rigorosamente a piedi per perdersi tra i suoi romantici vicoli di sampietrini e piazze monumentali, tra giardini nascosti, il castello e una splendida vista dall’alto.

  1. Palazzi storici, percorsi in bici e fluviali nella splendida Mantova

Mantova è una delle città più belle della Lombardia e d’Italia. Raggiungibile con un comodo treno diretto in meno di 2 ore da Milano, è la meta perfetta per una gita pasquale con il suo centro storico incantevole, pieno di punti d’interesse che raccontano la sua storia di perla del Rinascimento dall’epoca dei Gonzaga. Mantova è ideale da girare a piedi o in bicicletta soprattutto in una giornata primaverile per ammirare un tripudio di splendidi palazzi, portici, torri e scorci medievali. Potrai passeggiare tra le bellezze del centro, visitare il Palazzo Te, giungere sulle sponde del fiume Mincio e scoprire la Riserva Naturale delle sue Valli, su comodi percorsi ciclabili che attraversano il dolce paesaggio mantovano, oppure a bordo di imbarcazioni turistiche che ne percorrono i tratti più suggestivi. Da non perdere, come da tradizione, un assaggio del tipico dolce pasquale mantovano:il Bussolano, una ciambella preparata con farina, uova, zucchero, burro, e profumata con un po' di Marsala.

  1. Terme e merlate per il romantico borgo di Sirmione

A meno di un’ora di treno da Milano c’è un luogo che pare uscito da una fiaba. Stiamo parlando di Sirmione, splendido borgo medievale sulle sponde del Lago di Garda meridionale che ti aspetta per una gita pasquale da Milano e un viaggio nel tempo! A darti il benvenuto la magnifica Rocca Scaligera, un vero e proprio castello con tanto di merli, fossato e ponte levatoio. Addentrandoti nel borgo tra vicoli e scorci d’altri tempi, potrai raggiungere le celebri Grotte di Catullo, rovine di un’antica residenza di epoca romana.

Visitare Sirmione nel periodo pasquale è l’ideale: non ancora troppo affollata dai turisti, sarà possibile visitare le sue attrazioni evitando lunghe code e temperature eccessive. Il clima mite renderà piacevole passeggiare o pranzare sul lago, rilassarsi in uno dei suoi parchi o sulle sue bellissime spiagge.

  1. Bellezza medievale ed eccellenze gastronomiche a Piacenza

Piacenza è una meraviglia italiana sottovalutata e facilmente raggiungibile. Il treno da Milano viaggia per 50 minuti senza cambi per portarti in questa bellissima cittadina emiliana, il cui centro si sviluppa intorno alla Piazza dei Cavalli, tra porticati, imponenti palazzi, maestose chiese e cattedrali. Molto suggestivo il ponte sul fiume Po, oltre alle splendide vestigia delle antiche mura della città fortificata. Piacenza, neanche a dirlo, è poi famosa per la sua strepitosa cucina: una visita in città non può dirsi completa senza un assaggio alle sue eccellenze, dal vino alla sua eccellente pasta ripiena, tortelli e anolini, oltre ai suoi formaggi, salumi e carne che anche in periodo pasquale sono i veri protagonisti della tavola piacentina.

  1. Pavia, la Certosa, il Ticino e...non poteva mancare la tradizionale Colomba!

Suggestiva città a due passi da Milano e raggiungibile con un brevissimo tragitto in treno (il viaggio può durare anche soli 20 minuti!), è famosa per il suo castello medievale, la celebre Certosa, il ponte coperto sul fiume Ticino, il suo splendido centro storico e l’Università. Nel periodo pasquale, però, c’è un motivo in più per visitarla: la leggenda narra che sia stata teatro di un miracolo di San Colombano che, invitato ad un sontuoso banchetto dai Longobardi, allora regnanti sulla città, trasformò la selvaggina in delicate colombe di pane bianco, dando origine alla tradizione del tipico dolce lombardo pasquale. Un altro racconto parla dei tipici dolci pavesi che, sempre in epoca medievale, furono offerti al Re Alboino che aveva conquistato la città. La loro eccezionale bontà, si narra, lo indusse a proclamare pace immediata.

E dopo questa carrellata di idee e curiosità, hai già deciso dove trascorrere la Pasqua? Le premesse ci sono davvero tutte per godersi una giornata speciale e una mini-vacanza a due passi da casa, non resta che scegliere la meta e partire!