Con i suoi 170 chilometri di costa il Lario, questo il nome del Lago di Como, si estende dalla Brianza comasca fino ai piedi delle Alpi e alla Svizzera, offrendo una varietà di paesaggi e ambienti naturali a dir poco impressionante.

Sulla costa orientale corre la ferrovia per tutta la sua lunghezza, mentre su quella occidentale ci si sposta facilmente con l’autobus; è inoltre usatissimo il traghetto e ancor più l’aliscafo per attraversare il lago in breve tempo: il servizio è veloce, economico e a testimonianza di ciò è uno dei mezzi di trasporto preferiti dai locali che ogni giorno viaggiano su e giù per il Lago e le sue località. Una gita da Milano, per cominciare, può avere come base uno dei due capoluoghi, Como e Lecco, situate sulle estremità meridionali dei due “rami” del Lago. In entrambi i casi, il tuo viaggio in treno per il Lago di Como durerà meno di un’ora dalla stazione di Milano Cadorna, da Milano Garibaldi o dalla Stazione Centrale, con un comodo regionale. Da entrambe le città sarà semplicissimo decidere come proseguire per le altre località del Lago che deciderai di visitare. 

 

A passeggio tra boschi e cascate

Cominciamo con un itinerario naturalistico: il Sentiero delle Espressioni, così chiamato perché costellato di affascinanti opere d’arte scolpite nel legno da talentuosi artisti locali, si trova sul ramo Comasco, precisamente in località Schignano, in Val d’Intelvi. Puoi raggiungerlo dunque Como con una curiera, il tradizionale autobus che percorre la strada panoramica su per il Lago (linea C20 – 21 con cambio ad Argegno).

Sul ramo di Lecco, invece, non perderti la Cascata del Cenghen, situata in fondo ad un sentiero nel bosco di facile percorrenza, ben segnalato con partenza in centro al paese di Abbadia Lariana, e l’Orrido di Bellano, una profonda gola nella roccia nella località omonima, uno degli scorci più celebri del Lago.

Abbadia Lariana e Bellano sono entrambe raggiungibili in treno: con un regionale in partenza da Lecco giungerai in meno di 10 minuti nella prima, in circa 40 minuti nella seconda. 

 


Alla scoperta di borghi e castelli

Il Lago di Como ti offre un vero e proprio viaggio nella storia. A partire dal ramo orientale, puoi visitare la splendida città di Lecco e i suoi luoghi di manzoniana memoria, e poi proseguire in treno visitando i borghi più belli della costa.

Uno dei più suggestivi è senza dubbio Varenna: lo scenario è da fiaba con il suo borgo di pescatori e l’imponente Castello di Vezio.

Da qui potrai proseguire per Dervio, dove troverai la sua torre di Orezia e il castello di Corenno Plinio, o in alternativa potrai optare per un aliscafo per arrivare a Bellagio, proprio al centro del Lago. Si tratta di un altro borgo incantevole, tutto da fotografare: per scatti indimenticabili visita i giardini di Villa Melzi, il porticciolo di Pescallo (per raggiungerlo, percorri la scalinata dei Cappuccini che parte dal centro storico!) e nei giorni sereni fai un salto alla punta Spartivento per un panorama mozzafiato sull’intero lago e sulle montagne circostanti. 

 

 

Le ville da sogno del Lario

Il Lago di Como è famoso in tutto il mondo per le splendide ville: alcune si specchiano vanitose nel lago, altre sono nascoste e inaccessibili, e molti personaggi famosi le scelgono per questo come loro dimora. Tra scorci romantici, scenari da fiaba, un’architettura sfavillante e splendidi giardini fioriti, affacciate sul lago o ai piedi delle montagne, molte di queste regge sono aperte ai visitatori: ti consigliamo la Villa del Balbianello a Lenno, la Villa Carlotta a Tremezzo e la Villa d’Este a Cernobbio, tutte località sulla sponda comasca, raggiungibili agevolmente da Como con la linea C10 del trasporto locale.


Spiagge, sport e vita notturna sul Lago di Como

Il Lago di Como è una meta perfetta anche per gli sportivi, soprattutto per chi pratica sport acquatici. Il più popolare da queste parti è senza dubbio il kite surf e nella bella località di Sorico, in cima al Lago di Como, troverai numerose scuole che forniscono attrezzatura e insegnanti qualificati. Sorico e le vicine Colico, Dervio e Bellano, sono tra le località più attrezzate per il turismo, con i loro numerosi campeggi, spiagge, locali notturni: in queste cittadine non manca nulla per una tappa a tutto divertimento.

Per raggiungere Sorico, potrai viaggiare da Milano a Lecco, e proseguire per Colico con un regionale. Il viaggio da Lecco dura circa 45 minuti e poi si prosegue con l’autobus locale, linea C10, che in circa 15 minuti ti porterà a destinazione.

Oltre a campeggi e bed & breakfast, il ramo comasco è particolarmente frequentato per i suoi “lidi”. Lenno, Menaggio, Cadenabbia di giorno sono spiagge attrezzate che di notte si trasformano in locali notturni e discoteche a bordo lago. Queste località si raggiungono con il servizio di autobus a partire da Como. 

  

Un’abbazia davvero speciale

L’Abbazia di Piona è una delle più antiche e imponenti di tutto il lago. La località Piona è raggiungibile da Lecco in circa 50 minuti di treno, poi si prosegue costeggiando una suggestiva insenatura che ti porterà sul promontorio su cui è adagiato questo piccolo gioiello di architettura romanica. La vista è una delle più impressionanti di tutto il Lago, ma non dimenticare di visitare lo splendido chiostro per un altro scorcio emozionante!

 

Questi erano alcuni spunti e consigli su come arrivare al Lago di Como e come esplorarlo in treno, per scoprire lentamente uno specchio d’acqua tra i più belli d’Europa, tra i più visitati non solo d’Italia ma da parte dei turisti di tutto il mondo. La sua natura incontaminata, gli innumerevoli percorsi storici, le torri, i castelli lo rendono un’attraente meta per gite fuori porta, per una giornata, un weekend o anche qualche giorno di puro relax. Il Lago di Como è anche comodo da visitare spostandosi tra le numerose località, ben servite da una fitta rete di mezzi pubblici, quindi questo è solo l’inizio! Se non vedi l’ora di partire puoi seguire la nostra guida e cominciare dagli scorci più celebri oppure affidarti all’istinto alla ricerca quelli più nascosti, in ogni caso puoi star certo che le meraviglie del Lago di Como non mancheranno di sorprenderti e regalarti ricordi indelebili.