Un dato interessante, poi, è che lungo le coste e le località del Lago di Garda ci si può spostare facilmente in treno e in autobus, per godersi il viaggio ammirando i panorami lungo la strada in tutta comodità. 

Nel pianificare un viaggio sul Lago di Garda, il più grande d’Italia, avrai la possibilità di scegliere diversi percorsi a seconda dei vostri interessi. Dall’itinerario culturale, tra parchi, borghi, castelli e musei, a quello naturalistico, tra boschi e montagne, sentieri e piste ciclabili, oppure ancora la strada del gusto e il percorso enogastronomico: in ogni caso, sul Lago di Garda sei nel posto giusto.


L’itinerario storico e culturale

In quanto a storia, il Lago di Garda è una meta piena di tesori da scoprire. Partiamo da Desenzano, affacciata sulla sponda meridionale del lago, raggiungibile comodamente con un treno Frecciarossa in meno di un’ora da Milano. Il centro storico, a circa 20 minuti a piedi dalla stazione, vale di certo una visita: scoprirai il borgo cinquecentesco, con il suo Duomo e il museo archeologico, dominato dal bel castello medievale, da cui si gode una delle viste più suggestive di tutto il lago. Non perderti anche il porto antico con il faro e la Villa Romana con i mosaici.

 A seguire, il nostro itinerario sul Lago di Garda non può che portarci nella splendida Sirmione, con un comodo autobus che collega le due cittadine. Amata già dal poeta Catullo, che la definì “fiore delle penisole e delle isole”, questa località è famosa per le sue acque termali, ma soprattutto per le sue meraviglie storiche da visitare: dal Castello Scaligero alle Grotte di Catullo, importanti resti di un’antica villa romana. Il centro storico, poi, è un affascinante borgo medievale, da esplorare rigorosamente a piedi. Già, perché Sirmione, adagiata su una sottile lingua di terra protesa nel lago, non è accessibile alle auto: il fossato del castello la separa di fatto dalla terraferma, facendone una località unica e rimasta pressoché inalterata nel corso dei secoli.

Possiamo ora scegliere se visitare Lonato del Garda, un altro bel borgo medievale con la sua antica rocca che si trova a 5 minuti di treno da Desenzano, oppure prendere un autobus e procedere verso Salò. Questa cittadina, tra le più grandi di tutto il Lago di Garda, si trova sulla sponda occidentale, ospita un bel lungolago ed è il punto di partenza ideale per visitare Gardone Riviera, sede del meraviglioso Vittoriale degli Italiani, casa-museo di Gabriele D’Annunzio, e lo splendido Giardino Botanico. 

L’itinerario naturalistico e sportivo

Se i tuoi interessi spaziano dalla natura alle attività sportive all’aria aperta, sul Lago di Garda potrai dire di aver trovato un vero paradiso. Questa volta partiamo da nord e Rovereto sarà il punto di partenza per esplorare questa del lago, tra il Veneto e il Trentino Alto-Adige: ecco dove andare, soprattutto nella bella stagione, sul Lago di Garda tra sport e natura.

Riva del Garda è una splendida perla del Lago, tra promontori rocciosi e spiagge sabbiose, patria degli sport d’acqua e meta per gli appassionati di natura, trail e trekking. Potrai raggiungerla in soli 30 minuti di autobus da Rovereto. Se Riva è perfetta per rilassarsi tra sole e bagni, oppure per fare un po' di sport come il windsurf lacustre o la vela, potrai anche esplorare la zona in bicicletta, magari sulla nuova pista ciclabile, tra le più panoramiche d’Europa. Incamminandosi invece lungo la costa giungerai a Torbole, piccolo borgo sul lago tra i più pittoreschi e amati per gli sport d’acqua, nonché punto di partenza per numerosi trekking sulle montagne alle sue spalle.

Proseguendo troviamo Malcesine, che si può raggiungere sempre da Rovereto, trovandosi sulla stessa linea di autobus che porta a Riva. Malcesine si trova sul versante orientale del lago ed è la località di partenza per salire al Monte Barro, a cui è collegata tramite una funivia, operativa da marzo ad ottobre. Sali in cima per ammirare il lago dall’alto, in tutto il suo splendore, oppure goditi delle rilassanti passeggiate nei boschi nei dintorni.

L’itinerario gustoso

Un altro degli itinerari che ti conquisteranno del Lago di Garda è senza dubbio quello enogastronomico per cui, buongustaio, sei avvisato! Puoi partire ad esplorare la sponda orientale del lago per visitare alcune delle località tipiche più interessanti dove degustare i vini direttamente dalle cantine produttrici, e ammirare la splendida e fertile terra da cui provengono.

Stavolta si parte da Peschiera del Garda, a 15 minuti di treno regionale da Verona, oppure ad un’ora di treno da Milano: questa sarà la base ideale per partire alla scoperta dei segreti di gusto di questa splendida regione.

Giunti a Peschiera, dalla stazione è possibile raggiungere il centro storico ed il lago in soli 10 minuti a piedi, oppure proseguire con un pullman verso le altre località come Lazise, Bardolino e Garda, che si trovano a 15, 20 e 30 minuti.

Ed eccoci a Bardolino, il paese che ha dato il nome al famoso vino locale, il rosso chiaro, leggero e frizzantino. A lui sono dedicati il Museo e la Strada del vino Bardolino DOC, che vi accompagna alla scoperta di splendidi paesaggi e antiche e moderne cantine, dalla riviera alle colline dell’entroterra. Non temere, lungo il cammino molte di loro ti accoglieranno per un assaggio di Bardolino DOC! Se passi all’inizio dell’autunno non perderti la storica Festa dell'uva del vino, una delle più antiche d'Italia e giunta quest’anno alla 90esima edizione!

Per proseguire la scoperta di questa terra di antichissima tradizione viticola, potrai scegliere di spostarvi a Lazise o Garda, in pullman, passeggiando o pedalando sulla bella pista ciclo-pedonale che costeggia il lungolago tra i canneti, per includere nella tua gita altre gustose tappe tra i vigneti e le cantine che costellano zona, senza dimenticare una sosta al ristorante, per gustare i piatti tipici, dalle delicate ricette di pesce ai forti sapori di montagna.

Hai trovato l’itinerario che fa per te tra le nostre idee di viaggio? Certo, il Lago di Garda offre paesaggi mozzafiato e borghi medievali, mille possibilità di divertimento all’aria aperta e un’ospitalità ineccepibile ed è una destinazione perfetta per un viaggio in treno, riscoprendo il proprio tempo tra escursioni nella natura, degustazioni o gite culturali, dimenticandosi del traffico e dei ritmi frenetici della città. Se non sai dove andare in un pomeriggio di primavera, oppure per qualche giorno di relax, scegli di visitare il Lago di Garda e una delle sue tante interessanti località e non resterai di certo deluso.