L’area delle Langhe è considerata tra le più sceniche e interessanti d'Italia e , anche se la zona si presenta adatta per essere visitata durante tutte e quattro le stagioni, l’Autunno è il periodo dell’anno migliore per unire agli itinerari nelle Langhe la degustazione di vini e prelibatezze piemontesi.

1. Una giornata ad Alba

A poco più di 1 ora di treno da Torino troviamo il centro più suggestivo della zona delle Langhe: Alba.

La Città è nota al mondo per il Tartufo Bianco, ma il suo volto Medievale la rende non solo interessante dal punto di vista culinario ma anche storico culturale.

Cosa visitare ad Alba:

  • Cattedrale di San Lorenzo: Situata in Piazza Risorgimento, la Cattedrale è sicuramente uno degli edifici più importanti di questa città
  • Palazzo Comunale: situato in Piazza Del risorgimento, questo palazzo è stato ricostruito con l’utilizzo di resti di edifici romani già esistenti.
  • Chiesa della Maddalena: Chiesa in stile barocco piemontese, sulla cui facciata sono riportati i simboli iconografici della Beata Margherita di Savoia.
  • Le torri: Alba è nominata “la città delle 100 torri”: in passato la zona era ricca di torri costruite per difendere il territorio. Oggi ne sono rimaste poche e le tre più importanti e meglio conservate sono tutte ben visibili da Piazza Duomo.
  • Chiesa di san Domenico: chiesa in perfetto stile gotico risalente al XIII secolo. Pare che questo edificio fosse stato usato da Napoleone come stalla per i suoi cavalli.
  • Alba Sotterranea: come Torino anche Alba nasconde il suo cuore nel sottosuolo, che ti permetterà di scoprire le radici di questa città.

Alba Sotterranea:

Seconda e quarta domenica del mese alle 15.00, 16.00 e 16.30

Terzo sabato mattina del mese ore 10.30.

http://www.comune.alba.cn.it/sma/cos-%C3%A8-il-sistema/visite-guidate/alba-sotterranea 

 

2. La strada del Barolo

Uno degli itinerari più conosciuti per andare alla scoperta delle Langhe è sicuramente la “Strada del Barolo”.

Indubbiamente un Itinerario adatto a chi ama il buon vino, la strada del Barolo è un percorso segnalato che si districa tra colline e cantine.

Il percorso inizia con la Città di Alba, facilmente raggiungibile in treno. Dalla stazione ferroviaria di Alba puoi prendere un Bus e recarti verso Grinzane Cavour per poi proseguire sempre con un bus verso il  Castello di Roddi, dove sarà possibile visitare l’Università del Tartufo.

Nella Sosta a Grinzane potrai ammirare il Castello del Conte di Cavour, che oggi ospita l’Enoteca Regionale Piemontese e il Museo della Civiltà Contadina.

La strada del Barolo però a questo punto non sarà ancora giunta al termine, infatti da Grinzane potrai, sempre con un Bus raggiungere Barolo, visitare il Castello Falletti e e il WiMU, il Wine Museum.

WiMu:

aperto solo nei week-end dal 9.02 al 10.03 dalle 10,30 alle 18.30

Lun-Dom dal 16.03 dalle 10.30 alle 18.30

http://www.wimubarolo.it/it/ 

3. Terra di Luna e Falo’

Per i più appassionati di letteratura, queste zone offrono itinerari che ripercorrono le vite di due grandi scrittori Italiani: Cesare Pavese e Beppe Fenoglio.

Partendo sempre da Alba sarà possibile raggiungere il Borgo di Santo Stefano, città di Cesare Pavese, reso famoso proprio dallo scrittore, il quale raccontò di queste zone parlando soprattutto dei falò che ardevano nelle campagne e delle fasi lunari. Qui potrai visitare la casa dello scrittore.

Proseguendo lungo la valle del Belbo, attraverserai vari paesi tra cui: Cossano, Rocchetta, Bosia, Niella fino ad arrivare a San Benedetto, il cui centro storico è stato reso noto da Fenoglio per averlo ispirato nei suoi capolavori.

4. Tra case di Pietra e Noccioli, L’itinerario gustoso delle Langhe

Amante delle nocciole? Allora non puoi non seguire questo itinerario che partendo da Cortemilla, indiscussa patria delle nocciole! Qui oltre a sgranocchiare le ottime nocciole  potrai visitare la Torre circolare e il convento di San Francesco.

Oltre le mura cittadine merita sicuramente una visita la sua romantica Pieve.

Proseguendo fino a Castino ti sarà possibile ammirare la prima Tartufaia turistica delle Langhe nelle vicinanze del castello.

Prosegui fino a Cossano dove potrai terminare il tuo tour e godere del buon cibo piemontese e ovviamente del vino. Per raggiungere Cortemilia, puoi recarti in treno fino ad Acqui Terme e utilizzare le Autolinee Geloso per raggiungere comodamente la città.

5. Le Langhe e la strada del romanticismo

Il romanticismo va spesso a braccetto con la bellezza paesaggistica: proprio per questo questo itinerario prende il nome di Strada del Romanticismo, perché in questa zona del Piemonte potrai osservare paesaggi davvero pittoreschi.

Partendo da Vezza d’Alba fino a raggiungere Sinio, ti immergerai tra paesaggi e borghi medievali che ti faranno rivivere emozioni di altri tempi.

Attraversando le colline e le Rocche potrai godere del panorama della zona del Roero, costeggiando il fiume Tanaro.

Visita la chiesa di San Bernardino, il museo Naturalistico del Roero e spingiti a visitare il borgo di Neive.

Neive è considerata uno dei borghi medievali più belli di tutta Italia ed è circondata da vastissimi vigneti. Attraversando Treiso e Benevello raggiungi Sinio, e qui potrai degustare del Dolcetto o del Barolo ammirando il suo Castello.

6. Itinerario nelle langhe un Fiume di Sapori

Costeggiando il Fiume Tanaro, scoprirai paesaggi che sembrano usciti da quadri e borghi medievali. Questo Itinerario che noi di TrainLine vogliamo proporvi è adatto a un bel weekend d’autunno, un weekend da passare tra le colline per lasciarsi conquistare dai sapori della tradizione piemontese.

Il nostro itinerario parte da Bra, luogo conosciuto per le sue specialità gastronomiche, tra cui la famosissima la salsiccia di Bra, i vini e i formaggi.

Come ogni buon pasto, anche un buon itinerario deve prevedere del dolce, ecco perchè da Bra ti consigliamo di proseguire verso Cherasco per assaporare i Baci di Cherasco, strepitosi dolci a base di cioccolato fondente e nocciole.

Un itinerario nelle Langhe che si rispetti prevede ovviamente anche la visita ad un castello. Visita il Castello a Narzole e procedi verso La Morra. Se riesci, cerca di trovarti da queste parti al calar del sole così da avere una vista mozzafiato sul panorama delle Langhe e poi recarti all’Osteria del Vignaiolo a gustare Ravioli e Carne cruda, due piatti tipici della tradizione Piemontese.

Osteria del Vignaiolo:

Lun-Dom dalle 12.30 alle 13.45 e dalle 19.45 alle 21.30

7. Le langhe e i Monasteri Benedettini

Come molti altri itinerari anche questo lo faremo partire dalla Città di Alba. Inizia il tuo tour tra i monasteri dall’Abbazia di San Francesco, prosegui per Arguello per ammirare la chiesa di San Frontiniano per poi concludere il tour dei monasteri a San Benedetto Belbo, località resa famosa dallo scrittore Fenoglio.

A san Benedetto potrai anche visitare i resti delle mura del Castello medievale.

Le Langhe sono davvero una zona suggestiva e ricca di storia.

Oggi, sempre più giovani si stanno appassionando al mondo dei vini e proprio questa moda sta rendendo la zona sempre più famosa.

Ogni anno gli Enoturisti aumentano a dismisura e sempre più stranieri vengono a visitare queste zone collinari che si dividono tra la provincia di Cuneo ed Asti per assaporare deliziosi vini,  godere dello splendido panorama naturale e fare un viaggio indietro nel tempo nei borghi medievali.