Itinerari nel Gargano di 3 giorni in treno

Per visitare la zona del Gargano ovviamente non basta un solo giorno, ma un itinerario di 3 giorni può già essere sufficiente per vedere molte delle cose che questa bellissima zona ha da offrire al turista.

Il nostro itinerario presuppone che tu sia un’amante dei treni e che quindi non ti debba muovere in macchina per raggiungere le varie mete! È un itinerario semplice che inizia alla scoperta della città di Foggia.

Giorno 1: l’arrivo a Foggia

Puoi raggiungere la città di Foggia con i treni ad alta velocità Frecciargento da Roma in poco più di 2 ore e con Frecciabianca da Milano in poco più di 6 ore: in questo modo, senza lo stress dell’auto, sarai nel centro di questa bellissima città in un tempo anche relativamente breve. 

Foggia in termini di turismo è una meta un po’ atipica, ma offre moltissimo dal punto di vista storico e architettonico, come il Duomo e la Chiesa delle Croci. Inoltre, la sua posizione “strategica” per la vicinanza alla costa orientale la rende una base perfetta per chi vuole fare un itinerario breve nel Gargano ed esplorare parchi come il Gargano e le splendide Isole Tremiti.

Arrivando a Foggia per l’ora di pranzo o nel primo pomeriggio, potrai dedicare le ore che ti separano dalla tua prima cena pugliese visitando:

1- La Cattedrale di Foggia

2- Piazza Umberto

3- La Villa Comunale con il Parco Karol Wojtyla

Giorno 2: Vieste e Isole Tremiti

I collegamenti ferroviari in queste zone possono essere un po’ difficoltosi, ma si hanno a disposizione comodissimi trasporti su strada offerti da SITA. Qui di seguito troverai un documento pdf con gli orari di partenza dei Pullman da Foggia verso Vieste.

Orari per raggiungere Vieste in pullman da Foggia

Ti consigliamo di prendere un pullman e di dirigerti verso Vieste già la sera del primo giorno, in questo modo potrai goderti anche qualche ora in spiaggia il giorno successivo!

Tappa immancabile in una vacanza a Vieste è la visita alle Isole Tremiti: potrai tranquillamente andare al porto “vecchio” e acquistare il biglietto del traghetto, che ha un costo di 25€, oppure puoi acquistare i biglietti online su Tragettilines.it

Le Isole Tremiti sono famosissime oltre che bellissime e meritano assolutamente un’escursione tutta dedicata a loro!

Il primo traghetto per l’Isola di San Domino parte alle 08:30 dal Porto di Vieste, mentre di solito l’orario per il rientro è verso le 18:30. La traversata dura circa 2 ore.

Tra le 5 isole che formano l’arcipelago delle Tremiti solo San Domino e San Nicola sono abitate; Cretaccio e Capraia sono raggiungibili, ma si possono visitare solo a piedi, Pianosa, invece, rientra in una Riserva Marina Integrale per cui è visitabile solo con autorizzazione. Le Isole Tremiti sono indubbiamente un paradiso, offrono moltissimo ai turisti, sia dal punto di vista storico che naturalistico. Da non perdere è la grotta del Bue Marino e la Pineta a San Domino per non dimenticare l'abbazia-fortezza di San Nicola

Tornando sulla terraferma dopo una doccia rilassante in hotel, ti consigliamo di fare un giro per le strade del centro storico e visitare la Marina Piccola.

La Marina Piccola è una Baia delimitata da Punta San Francesco e dal borgo medievale da cui è possibile vedere l’isolotto di Santa Eufemia che ospita il faro; un posto affascinante e incantato, un tempo utilizzata come porto principale della città, oggi la baia ospita una graziosissima villetta comunale con una bellissima vista sulla spiaggia.

La città “vecchia” di Vieste si erge su uno sperone roccioso dominante il mare, per cui è davvero un posto incantato e suggestivo. Il borgo è molto antico, caratterizzato da viette strette e irregolari, da case bianche e piccole piazze, qui troverai bazar, negozi e botteghe dove è possibile trovare souvenir di vario tipo e provenienza. Mentre sei in giro a passeggio per il borgo non potrà mancare la visita al Castello Svevo, nei suoi pressi poi troverai anche la Cattedrale di Santa Maria Assunta, nonché il Duomo di Vieste.

Giorno 3: Dal mare di Vieste al Borgo Medievale di Peschici

Ed eccoci arrivati al terzo ed ultimo giorno del nostro itinerario, noi di Trainline ti consigliamo di dividere la giornata tra mare e storia. La mattina potrai andare al mare nella spiaggia di Scialmarino con il bus, una spiaggia caratterizzata da un lungo arenile dal basso fondale di sabbia.

La spiaggia di Scialmarino si trova a circa 3 km da Vieste per andare verso Peschici, ha una sua baia molto suggestiva dove è possibile vedere un trabucco.

Inoltre alle spalle di questa spiaggia si può vedere la Chiesa di Santa Maria Merino, tappa da fare magari verso ora di pranzo, in modo da evitare il sole cocente sulla spiaggia!

Dopo pranzo, spostandoti sempre con il pullman, potrai raggiungere la Città di Peschici. La bellezza di questa cittadina sono le piccole viette a picco sul mare, dove potrai trovare molte piccole botteghe di artigianato con tipici prodotti regionali.

Inoltre, lungo la costa verso Peschici, potrai avvistare diversi trabucchi: Peschici ne conta ancora 7 e pare che in paese vivano ancora gli ultimi trabucchisti, appartenenti alle 2 famiglie maestre dell’arte; chissà, magari ne potrai incontrare uno e farti raccontare qualche storia interessante avvenuta in qualche battuta di pesca.

Oggi i trabucchi non vengono più utilizzati se non a scopo turistico: alcuni sono stati trasformati in ristoranti, altri vengono usati per far provare l’emozione della pesca ai turisti.

Da non perdere a Peschici è la visita al Castello Medievale. Il castello delinea il panorama del paese e ne è simbolo della sua storia. Il castello è visitabile, ad oggi le uniche parti originarie sono le segrete, ma solo il panorama che offre dalla terrazza merita la visita.

Il Castello di Peschici, edificato dai normanni tra il X e il XI secolo, si erge sulla punta della roccia su cui Peschici è fondata, a strapiombo sul mare, la sua è una posizione strategica, in quanto doveva essere uno strumento di difesa contro i pirati saraceni.

Cosa e dove mangiare durante l’itinerario di 3 giorni nel Gargano tra Vieste e Peschici

Peschici non è un paese molto grande, anzi tutto il contrario, pertanto i ristoranti sono tutti abbastanza vicini e per quanto ti potranno sembrare “troppo turistici”, vedrai che resterai stupito dalla qualità della materia prima.

Come in tutto il Gargano, anche a Vieste si mangia divinamente, qui troverai la cucina tipica pugliese con qualche specialità locale. Il centro storico di Vieste è pieno di ristoranti per tutte le tasche e i palati, inoltre potrai trovare anche Masserie e Agriturismi con prodotti a km 0.

Grazie alla sua posizione geografica, la zona del Gargano a livello gastronomico può offrire di tutto un po’, dai prodotti della terra ai prodotti del mare, tutti ad altissima qualità e di estrema bontà.

Eccoti qui un elenco di piatti tipici della zona che devi assolutamente assaggiare, anche perché non esiste Itinerario nel Gargano che si rispetti che non includa una degustazione dei cibi tipici del posto!

  1. Bruschette
  2. Pepata di Cozze - diversa da quella partenopea
  3. Poposcia: preparata con lievito madre e cotta su pietra e farcita a piacimento, pare che la più buona si trovi a Vico del Gargano, paese di origine di questo piatto tipico.
  4. Caciocavallo Podolico alla piastra: un caciocavallo particolare fatto solo con il latte delle vacche podoliche, che vengono allevate solo in alcune aree del sud d’Italia. Questo piatto viene servito alla brace in piccole terrine o anche su piatto o tegame in legno. 
  5. Seppia e pesce alla Brace
  6. “Févè e chècozz” 
  7. Il Limone Femminello del Gargano
  8. Il Cacioricotta

Giorno di ripartenza: rientro a Foggia per tornare a casa

Come avrai ben notato, gli spostamenti tra i paesi di questa zona devono essere fatti in pullman, in quanto non vi sono collegamenti ferroviari. Per tornare a casa, che tu decida di passare l’ultima notte a Peschici o a Vieste, l’indomani dovrai prendere un pullman per tornare a Foggia e da lì potrai comodamente salire sul treno per far rientro a casa.

Partendo da Peschici, dovrai prendere prima il PUGLIAIRBUS per arrivare a Vieste e lì prendere il pullman della SITAsud, che ti porterà direttamente a Foggia.

Per un amante delle vacanze senza macchina, visitare queste zone può sembrare un po' scomodo, in effetti i collegamenti tra i paesi non sono sempre semplici, ma questo non vuol dire che non ci siano e poi anche questo fa parte del gioco e dello spirito avventuriero di chi come te ama abbandonare l’auto durante le vacanze!