Dunque cosa visitare ad Amsterdam? Gli appassionati di Arte e cultura vi troveranno collezioni di fama mondiale come quelle del Van Gogh Museum o del Rijksmuseum. Ma non mancano siti di incomparabile portata storica e come la Casa di Anna Frank, in grado di suscitare impressioni profonde nel visitatore. Potrai inoltre esplorare il quartiere a luci rosse, simbolo dello spirito di tolleranza che caratterizza la città. Gli amanti dello svago e della trasgressione potranno infine distrarsi con il tour interattivo dell'Heineken Experience, senza dimenticare gli immancabili coffee shop.

Amsterdam, canali e cultura

Amsterdam sorge su un grande sistema fluviale, più esteso della stessa laguna veneziana, che si dipana per oltre 100 km, con circa 90 isole e 1500 ponti. Lungo i canali si passeggia tra palazzi storici e caratteristici battelli spesso trasformati in hotel, locali alla moda o vere e proprie case galleggianti. Il centrale distretto Grachtengordel è attraversato dai canali più iconici della città come il Singel, l'Herengracht, il Keizersgratch e il Prinsengracht.

Una delle principali attrazioni di Amsterdam è la straordinaria vivacità intellettuale. La città infatti vanta più di 50 musei, che la collocano di diritto all'avanguardia in Europa in termini di offerta culturale. Tra questi spiccano importanti gallerie d'arte come il Museo Nazionale d'Olanda (Rijksmuseum), considerato il miglior museo di tutto il paese.

In treno per Amsterdam

La capitale dei Paesi Bassi è facilmente raggiungibile per via aerea da tutta Europa. Una volta atterrati, la stazione ferroviaria di Schipol Airport, collega in linea diretta lo scalo aereo alla stazione centrale. Il tragitto dura circa un'ora e 13 minuti, portandoti in modo semplice ed economico nel cuore della capitale.

Molti visitatori raggiungono inoltre la città via treno da Parigi e Bruxelles. I treni da Parigi alla stazione centrale di Amsterdam sono gestiti dall' azienda Thalys e impiegano circa 3 ore e 25 minuti. I treni da Bruxelles hanno invece una durata variabile e sono gestiti da NS, Eurostar e Thalys. Il treno è il mezzo di trasporto perfetto per viaggiare attraverso l'Europa e goderti i suoi magnifici paesaggi!

Cosa visitare durante un weekend ad Amsterdam

Giorno 1

La prima cosa da fare quando arrivi in città, è lasciare la valigia presso l’alloggio per spostarti comodamente nella capitale. Se hai dubbi su quale sia tappa migliore per cominciare la tua visita ad Amsterdam, ti consigliamo il Museumplein e il Van Gogh Museum, uno spazio con oltre 200 quadri dell'artista conosciuto in tutto il mondo. Prosegui la visita presso il Rijksmuseum, dove potrai ammirare alcuni tra gli esempi più iconici del Secolo d'oro dell’arte fiamminga.

La giornata continua alla scoperta di Piazza Dam, il cuore pulsante della città, presieduto dal Monumento Nazionale, un obelisco alto 22 metri dedicato ai caduti olandesi della seconda guerra mondiale. Sul lato occidentale della piazza si staglia il Palazzo Reale, un bellissimo edificio neoclassico del XVII secolo, un tempo sede del Comune.

Per concludere questo primo giorno nella capitale non può mancare una visita a De Wallen, il celebre quartiere a luci rosse. Sulla via principale si susseguono numerose vetrine con luci al neon dove i lavoratori del sesso vendono legalmente i loro servizi dal 1911 (ma attenzione, è assolutamente vietato fotografare le vetrine!) In questo distretto potrai visitare la chiesa di Oude Kerk, l'edificio più antico di Amsterdam. Una buona idea è quella di cenare in uno dei numerosi bar e ristoranti presenti in zona o entrare in un coffee shop, dove è possibile consumare marijuana nel pieno rispetto della legge.

Giorno 2

È ora il momento di noleggiare una bicicletta per esplorare con più agio gli angoli della città. La prima fermata è la Casa di Anna Frank, per la quale consigliamo di acquistare i biglietti online per evitare lunghe code all’entrata. Durante l'occupazione nazista dei Paesi Bassi la casa fu per anni il rifugio clandestino della famiglia ebraica dei Frank fino all'eventuale scoperta e arresto. Luogo dalla suggestione indimenticabile, la casa è stata immortalata nel diario tenuto dalla piccola Anna, tragicamente assassinata nell'Olocausto all'età di soli quindici anni.

Dopo questa emozionante immersione nella Storia europea più recente, a soli 74 metri di distanza è visitabile la Chiesa di Westerkerk, realizzata nel tipico stile del rinascimento fiammingo. L'accesso è gratuito ed è possibile salire sulla torre alta 85 m per godere di una vista magnifica sui tetti di Amsterdam. A circa 1,5 km un'altra suggestiva archittettura religiosa è quella della chiesa di Ons' Lieve Heer op Solder. Conosciuta dopo la sconsacrazione anche come Museo Amstelkring, questa antica chiesa clandestina, ritrovo nel XVII secolo della minoranza cattolica locale, occupa l'attico di un grachtenpand, una delle "case sui canali" che caratterizzano il cuore della città.

Dopo una pausa pranzo, riprendi la marcia fino al Begijnhof, complesso architettonico dalle eleganti architetture medievali, dove al numero 34 sorge la casa più antica di Amsterdam. Per la sera, il programma perfetto è raggiungere la piazza Leidseplein, una delle zone più animate durante i fine settimana. Qui troverai ristoranti e bar perfetti per respirare l'atmosfera vivace di una delle capitali europee del divertimento.

Giorno 3

L’ultimo giorno raggiungi il Mercato dei Fiori, un luogo con più di 140 anni di storia dove ogni giorno le navi arrivano cariche di semi e piante ornamentali. Passeggiando tra i suoi banchi è facile sentirsi sopraffatti da una miriade di coli e odori. Tra gli acquisti più gettonati spiccano i bulbi dei famosi tulipani olandesi, il souvenir perfetto per impreziosire la tua casa col profumo di un viaggio indimenticabile.

Accanto al Mercato dei Fiori c'è la popolare bancarella di cibo di strada, Frens Haringhandel, apprezzatissima dagli abitanti del posto. Qui potrai provare alcuni dei prodotti tipici della regione, come l'aringa fresca che piace così tanto agli olandesi. Il luogo perfetto per fare uno spuntino e ricaricare le batterie per continuare con la tua visita.

Alla fine del tuo viaggio, concediti un po' di relax al Vondelpark, vero e proprio polmone verde di Amsterdam. Tra rose, arte e pappagalli, questo è il luogo ideale per combinare svago e relax. I suoi 47 ettari di natura incantata (tra cui splendidi uccelli di tutti i tipi) vantano anche un teatro all’aperto, padiglione per concerti e parco giochi, oltre a bar e ristoranti. Il parco ospita concerti ed esibizioni di ogni genere, dall’opera alla world music al cabaret: tutti gli eventi sono gratuiti, anche se ai visitatori viene chiesta una donazione simbolica.

Dove mangiare ad Amsterdam

A pranzo

Due delle migliori aree di ristoro sono intorno a Piazza Spui e Piazza Dam. La prima è conosciuta per i suoi mercati letterari e per i suoi affascinanti caffè, mentre la seconda ha un’anima più vivace e propone opzioni più disparate. Prova l’hutspot, un gustosissimo stufato di carote e patate, solitamente servito per accompagnare piatti di carne; e l'erwtensoep, la tipica zuppa di piselli particolarmente apprezzata durante i freddi mesi invernali.

A cena

Per la cena è meglio dirigersi verso la piazza centrale di Leidseplein. Qui sarai circondato da molti pub e ristoranti. Nelle vicinanze potri trovare anche discoteche e sicuramente ti imbatterai in uno dei coinvolgenti spettacoli di strada. Entra in uno dei locali e prova le bitterballen, gustose polpette fritte accompagnate con la senape. Non dimenticarti di ordinare una Heineken, la birra-simbolo di Amsterdam.

Dove dormire ad Amsterdam

Il centro di Amsterdam

Come nel resto delle capitali europee, il centro è l'area dove vi è una maggiore concentrazione di strutture ricettive. In questa zona la capitale olandese non ha molte opzioni particolarmente economiche, ma qui potrai trovare da ostelli con camera condivisa a hotel a 5 stelle. Il vantaggio principale di questa zona è la posizione centrale, perfetta per esplorare le maggiori attrazioni turistiche di Amsterdam.

La zona di Oud Zuid

In questo quartiere è possibile trovare alloggi con un rapporto qualità-prezzo migliore rispetto al centro. Buona è la vicinanza dell'area dei musei, dove avrai a pochi passi il Rijksmuseum e il Museo Van Gogh. Si tratta di una tranquilla zona residenziale dove ti sentirai perfettamente a tuo agio e raggiungere il centro in tutto comfort, grazie all'eccellente rete del trasporto pubblico. Sarai inoltre vicino al Vondelpark e alle vie dello shopping come la P.C. Hoofstraat, dove si concentrano le boutique più esclusive della capitale olandese.

La zona di Oud West

In posizione centrale, è un quartiere caratterizzato da un alto numero di residenti locali, bar e ristoranti alla moda. Ha un'atmosfera vibrante ed essendo leggermente decentrato rispetto alla città vecchia, è molto meno caro. Le strade del quartiere sono popolate da negozi di design e locali trendy, a una mezz'ora di passeggiata dal centro.

Il quartiere latino di Amsterdam

Il distretto si sviluppa a poca distanza dall'Albert Cuyp, uno dei più grandi mercati aperti d' Europa. È noto anche per essere il luogo dove è possibile ammirare la popolare mostra Heineken Experience, uno spazio interattivo dove scoprire di più sulla storia e divertenti curiosità di uno dei prodotti più iconici della città. Presenta inoltre una dinamica atmosfera universitaria e un'eccezionale varietà di ristoranti etnici, perfetti per soddisfare tutti i palati.

Anche se la città di Amsterdam è priva di monumenti da cartolina, il suo fascino inconfondibile sa compensare perfettamente la mancanza di un Colosseo o a una Tour Eiffel. La capitale olandese è soprattutto un luogo dove vivere esperienze nuove e inaspettate. Dalle gite in barca alle suggestive testimonianze di una storia secolare, le opzioni sono praticamente infinite e sono in grado di fare la felicità di qualsiasi viaggiatore. Trascorri un weekend ad Amsterdam e lasciati sedurre dall'atmosfera magica della Venezia del Nord!