Sparsi in tutta l'isola, i siti del patrimonio mondiale della Sicilia evidenziano la diversità dell'isola e offrono una sinossi affascinante della sua lunga storia e straordinaria bellezza. Grazie alla sua importanza storica, culturale e  naturale la Sicilia è quindi  la regione d’Italia con il maggior numero di siti aggiunti alla lista dell’Unesco. Tra i 7 luoghi che vengono considerati patrimonio mondiale dell’Unesco in Sicilia, troviamo la città di Siracusa

Come raggiungere Siracusa in Treno

Siracusa si trova sulla costa orientale della Sicilia,  a sud di Catania.

Uno dei modi migliori per raggiungere Siracusa è sicuramente il treno: ti consigliamo di controllare sul nostro sito gli orari e i biglietti disponibili per spostarti comodamente all’interno dell’Isola, soprattutto se hai intenzione di visitare questa splendida regione nel periodo estivo.

La città di Siracusa è imperdibile: se stai pianificando un viaggio da queste parti, è sicuramente una tappa da tenere in considerazione.

Siracusa è divisa approssimativamente in due parti:

1- Ortigia - un isolotto collegato con la terraferma da un trio di ponti brevi - ed è praticamente quella che era la "Città Vecchia"-, caratterizzata da vicoli imbiancati a calce, palazzi barocchi e la cattedrale, qui, inoltre, gli abitanti e i turisti possono godere delle stupende passeggiate sul lungomare.

2- La seconda sezione della città è quella denominata la  "nuova città" che si estende sulla terraferma adiacente ad Ortigia. In realtà il nome “Nuova Città” non si addice benissimo a questa parte della città; vero è che la sua costruzione risale al XIX e XX secolo, ma racchiude anche tutti i principali siti antichi greci e romani (oltre al favoloso museo archeologico ) - più la stazione ferroviaria di Siracusa.

La stazione ferroviaria di Siracusa è in Via G. Rubino (dove si incontrano Corso Umberto I e Via Ermocrate). Si trova appena a sud della zona archeologica e circa una dozzina di isolati a ovest dei ponti verso Ortigia, zona raggiungibile a piedi in circa 15 minuti o in bus.

Visita della città di Siracusa: dall’Anfiteatro Romano all’Orecchio di Dioniso

Siracusa fu una delle città più importanti della Magna Grecia: a oggi i turisti possono ancora restare senza fiato per la bellezza e l’integrità dei suoi siti archeologici, in primis per il Teatro greco.

L'area archeologica di Siracusa ha un sacco di monumenti, tra cui templi, un teatro, un anfiteatro e una necropoli. Molti dei reperti trovati durante gli scavi sono esposti e visibili al Museo Archeologico e al Museo Municipale.

Siracusa è una città che offre moltissimo dal punto di vista turistico; la storia antica circonda tutta la città: Ortigia, la “città vecchia” è infatti, un labirinto di stradine che si intersecano tra rovine antiche e siti mitologici che si riversano nella piazza centrale. Piazza Duomo, invece, racchiude la splendida cattedrale in stile Barocco costruita intorno alle colonne di un tempio ellenico di Diana e dedicata a Santa Lucia.

Sempre in piazza Duomo, di fronte alla cattedrale si trova uno splendido palazzo Beneventano, perfetta rappresentazione del barocco siciliano.

Sulla punta dell’isolotto di Ortigia si trova il Castello Maniace, costruito da Federico II nel 1239. Qui trovi l'insolita caratteristica del Miqwe bizantino, il bagno ebraico, che puoi vedere all’interno dell'hotel Residenza alla Giudecca. La Galleria Regionale di Palazzo Bellomo è il miglior museo d'arte della città, con una bella selezione di sculture e dipinti, tra cui un Caravaggio. Ci sono bellissimi edifici da vedere mentre si passeggia per il centro storico.

La città ha inoltre uno splendido porto fiancheggiato da palme e palazzi, che rende Siracusa non solo un luogo per esplorare il passato, ma anche per godersi l'atmosfera vivace del presente.

Secondo quanto dichiarato dall'UNESCO, "il gruppo di monumenti e siti archeologici di Siracusa ... è il miglior esempio di creazione architettonica che comprende diverse influenze culturali (greca, romana e barocca)".

Una visita della città di Siracusa che si rispetti non puo’ non prevedere un giro alla necropoli rocciosa di Pantalica, che si trova in una gola profonda dei monti Iblei, a circa 25 k, a nord-ovest dalla Città.

La necropoli è composta di circa 5000 camere funerarie che risalgono tra il XXII e il VII secolo aC.

Altro sito turistico di grande interesse e importanza è sicuramente l' orecchio di Dionisio, una grotta calcarea scavata nella collina dei Temeniti.

Il nome Orecchio di Dionisio venne attribuito alla grotta da Michelangelo da Caravaggio, in quanto la forma di questa grotta ricorda moltissimo l’orecchio umano, ma non solo, infatti anche gli effetti acustici che si possono riscontrare al suo interno sono molto particolari: pare infatti che la voce possa riecheggiare fino a 16 volte.

Se il nostro articolo ti ha incuriosito e ora non vedi l’ora di andare a visitare questa splendida città, non ti resta che organizzare un viaggio nella splendida Sicilia, tra mare e cultura potrai regalarti una vacanza da sogno.

Viaggia comodo e senza stress, Acquista i biglietti del treno per Siracusa e prepara la valigia!