Assisi: cosa vedere, come arrivare e ristoranti

Una vacanza può essere un vero toccasana per l'anima, specie quando ti permette di visitare luoghi dall'elevata carica spirituale e ancora fortemente legati alle proprie tradizioni. La cittadina di Assisi è in questo senso uno scenario perfetto: e sai che puoi arrivarci senza bisogno di usare l'auto? Scopri come goderti una gita ad Assisi - senza perderti nessuna delle sue bellezze e mangiando nei suoi migliori ristoranti - usando solo i mezzi pubblici.

Come arrivare ad Assisi

Il centro storico di Assisi si trova nel cuore dell'Umbria, sulle pendici del monte Subasio, a qualche chilometro di distanza dalle principali vie di comunicazione che attraversano la zona. Nonostante ciò arrivare in treno è molto comodo: la stazione ferroviaria di Assisi che serve il paese si trova nella frazione di Santa Maria degli Angeli. Se dunque arrivi da nord scendi alla stazione di Terontola-Cortona della tratta Firenze-Roma e prendi un convoglio della linea Terontola-Foligno; in circa un'ora sarai ad Assisi. Se invece arrivi da sud percorri la tratta Roma-Ancona fino a Foligno e, con altri quindici minuti di tragitto, raggiungi la stazione di Assisi (Trenitalia organizza addirittura alcune corse dirette da Firenze Santa Maria Novella e Roma Termini, con tempi stimati di viaggio rispettivamente di due ore e mezzo e di circa due ore). Dalla stazione partono corse di autobus regolari che la collegano al centro cittadino (Linea C di Busitalia).

Cosa vedere ad Assisi

Assisi è conosciuta in tutto il mondo per essere stata teatro della parabola spirituale di San Francesco: molti dei suoi monumenti sono in effetti legati a doppio filo alla vita e alle opere del “poverello” e hai davvero molte soluzioni per costruire il tuo itinerario.

La principale fermata degli autobus si trova in piazza Matteotti: da lì puoi comodamente raggiungere due splendidi edifici religiosi della cittadina: il duomo di San Rufino, col suo sobrio stile romanico che esprime perfettamente lo stile architettonico umbro del Basso Medioevo; la chiesa di Santa Chiara, dedicata alla prima discepola di San Francesco, della quale conserva numerose reliquie. In pochi minuti puoi spostarti in quello che, lungo tutta la storia di Assisi, è sempre stato il centro della vita civile e politica. Nella stupenda Piazza del Comune infatti si affacciano tutti gli edifici pubblici più importanti: qui si trovava già il cuore dell'antico insediamento romano, come testimonia ancora il tempio di Minerva. Ammira poi la Torre del Popolo, l'edificio più alto di Assisi, con la sua caratteristica lapide che riporta ancora le unità di misura cittadina, così come l'eleganza del Palazzo dei Priori e del Palazzo del Capitano del Popolo. A pochi passi di distanza da questi edifici, visita la Pinacoteca comunale, che conserva una Maestà attribuita a Giotto e diversi dipinti della scuola umbra. Con un ticket integrato (per maggiori informazioni www.visitassisi.it) oltre al museo puoi visitare anche l'esposizione interna della Rocca Maggiore: puoi arrivarci con una camminata un po' impervia, ma che vale certamente la pena compiere; dal punto più alto della città godrai infatti di una vista superlativa.

Scendendo dalla Rocca Maggiore dirigiti ora verso il complesso della Basilica di San Francesco, uno dei luoghi di culto più importanti d'Italia e autentico scrigno di opere artistiche.

Gli affreschi di Giotto e Cimabue della Basilica Superiore sono stati riportati al loro antico splendore dopo il terremoto del 1997, la sacralità della Chiesa Inferiore non potrà non suscitare in te profonda emozione, il Sacro Convento incarna perfettamente le semplici regole dell'ordine francescano. Puoi ora incamminarti verso la fermata autobus più vicina per raggiungere di nuovo la stazione ferroviaria. Prima di ripartire però concediti un'ultima tappa per ammirare la Chiesa di Santa Maria degli Angeli e soprattutto il piccolo ma prezioso tesoro che essa contiene: l'antica Chiesa della Porziuncola (col suo museo). Ti proponiamo anche due alternative al percorso: se sei particolarmente curioso riguardo alle origini romane di Assisi, visita i resti dell'anfiteatro; se invece vuoi immergerti totalmente nella dimensione spirituale della cittadina, con un veloce spostamento in autobus (e un breve tragitto a piedi), puoi ammirare la chiesa di San Damiano.

Dove mangiare: i migliori ristoranti ad Assisi

Per poter vedere tutto quello che Assisi può offrirti devi per forza rifocillarti: se vuoi concederti una pausa all'insegna del gusto, ecco alcuni suggerimenti per te. Cerchi un ambiente tranquillo, intimo, in cui scoprire tutti i sapori della tradizione gastronomica umbra? Prova il ristorante Il Vicoletto: è un po' nascosto fra le stradine dietro la Piazza del Comune, ma vale la pena scovarlo per assaggiare i suoi percorsi di degustazione. Sempre in pieno centro storico, ma in direzione della Cattedrale di San Rufino, altri due ristoranti di Assisi che meritano una sosta: l'Osteria la Piazzetta dell'Erba è un locale dall'ambiente rustico, gestito da un team giovane e creativo che ti conquisterà con la sua cucina innovativa; se invece hai tempo solo per un veloce assaggio, l'enoteca Bibenda Assisi è il meglio che tu possa trovare: prodotti d'eccellenza del territorio abbinati a vini da intenditori a prezzi contenuti. 

 

Ti è piaciuto questo tour di Assisi? Anche arrivando in treno non hai perso nulla dell’indescrivibile fascino di questa città umbra. Non ti resta che continuare a seguirci per conoscere nuove suggestive destinazioni da raggiungere senza il bisogno di prendere la macchina.